Il Giardino del Gigante a Cento (FE)

ingresso Gigante

Luoghi in Emilia Romagna: il ‘giardino segreto’ di Cento (FE)

A Cento (FE), al confine con la provincia di Bologna (30km) e a 15 Km da S.Giovanni in Persiceto( BO) e 40 km da Ferrara, c’è un bellissimo Giardino del Giagante tratto da una storia trasformata in realtà. Dispone di 4 ingressi ed è in centro: infatti il Giardino del Gigante si trova verso la circonvallazione, prima di arrivare in centro in prossimità del civico 102 di via Bologna . la storia “C’era una volta un Gigante che passò su un terreno incolto e secco. Quel luogo era triste e lui decise di trasformarlo. Si costruì un palazzo bellissimo e gigantesco, proprio adatto a lui. Per decorare le pareti prese pezzi di volta celeste e alcune costellazioni che da allora non si vedono più in cielo. Altre stanze vennero abbellite con Foglie di tanti colori, che davano la sensazione di essere sempre in mezzo alla natura; altre ancora avevano tanti uccelli appoggiati sui muri, che a guardarli sembrava di volare.”  Nella foto sotto una postazione relax con la parete decorata con le costellazionipostazione Nella foto sotto altra postazione relax decorata con le foglie postazione di foglie “Un bel giorno però il Gigante decise di continuare il suo cammino e così lasciò il palazzo. Prima di partire chiuse i suoi pensieri più segreti dentro tante casse colorate, sicuro che prima o poi sarebbe tornato a riprenderli.” cassoni dx altro particolare delle casse colorate nella foto sotto vista cassone dx “Centinaia di anni…NO! Ma che dico! Milioni di anni dopo, quando il Gigante tornò, non trovò più la sua casa, ma un immenso giardino che ne aveva invaso le rovine.” postazione celeste “Allora il Gigante sconsolato decise di ripartire subito, riportando via tutte le cose che aveva raccolto durante il viaggio per metterle nel palazzo. Ma, mentre trascinava la sue enorme borsa attraverso il prato, si formò un piccolo buco…da dove iniziarono ad uscire tante gabbie di uccelli, che cadendo si aprirono lasciandoli volare intorno. Tra le gabbie ce n’era una più grande, che custodiva un enorme nido.” il giardino e la gabbia “Continuando il cammino, egli smarrì una verde lucertola, che spaesata, rimase immobile per un bel po’ di tempo e poi, come per magia, diventò ceramica lucente, restando per sempre a bocca spalancata, attenta che nessuno le facesse del male.” vista lucertola Altro particolare nella foto sotto

il lucertolone

il lucertolone

Vista d’insieme nel parco   panoramica “”Camminando il Gigante perse poi tante stelline, che si accoccolarono nell’erba illuminando il giardino. Continuando ad avanzare lasciò cadere anche due foglie variopinte, le più grandi che si fossero mai viste: una rimase dritta e l’altra si appoggiò su una pozza lì vicino.” Nella foto sotto una panoramica sul giardino, in fondo si intravede la foglia sul laghetto e a destra quella diritta vista dal giardino La foglia sul laghetto nella foto sotto il laghetto Altro particolare della foglia sul lago nella foto sopra e sotto: la foglia sul lago Vista d’insieme con altra postazione relax vista parcoParticolare postazione relax: postazione relax“Non vide neanche quando il più grande degli uccelli che stavano dentro le gabbie, andò a posarsi su una collinetta e vi rimase immobile, incantato da una magia che lo aveva trasformato in un mosaico di colori” grande uccello Altro particolare nella foto sotto grande uccello Vista d’insieme del parco vista parco con creatura Le bellissime casse di fiori su cui sedersi, all’uscita e di fronte alla meravigliosa Creatura panche cassoni sx c’è anche un trono sulla collina il tronoInfine la panca con le ruote la panca con le ruote “Ma il Gigante, a testa bassa, non si accorse di nulla, e continuò ad allontanarsi, dimenticando persino di riprendersi i suoi pensieri. Chissà se il Gigante si sarà mai più accorto di tutto questo? Forse sì! Intanto, mentre siete nel giardino, se ascoltate attentamente riuscirete a sentire i suoi passi lontani che vagano senza sosta di paese in paese, di continente in continente, di pianeta in pianeta…..”

Buona Passeggiata

A Cento nel periodo di Carnevale c’è il Cento-Carnevale d’Europa, mentre nel periodo natalizio Cento (FE) si mette in mostra nel Giardino Illuminato tra Cento e Pieve di cento (BO)

Visita anche l’articolo “Ferrara in bicicletta”

Mirco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...