Ecco perchè ci possiamo ammalare

Salute: ecco perchè possiamo ammalarci

Sommario: affronteremo le seguenti tematiche

  • Le cause dell’invecchiamento.
  • L’elenco degli alimenti che fermano la sua evoluzione

pere_del_venezianoLe proprietà antiossidanti e antiinfiammatorie delle pere e dell’uva e degli altri alimenti (vedi tutti gli alimenti più sotto, proseguendo la lettura).
Le pere e l’uva sono dei frutti che posseggono delle proprietà antiossidanti, e anti radicali liberi, ed esercitano anche un’azione di prevenzione in alcune malattie come nei confronti dell’ipertensione dell’ictus. Le pere (nella pera troviamo la vitamina A, la B1, la B2, la vitamina C e la vitamina E,  è sono ricche di minerali tra cui il calcio e il potassio) hanno anche notevoli proprietà antinfiammatorie, apportando dei benefici in caso di prostatiti o cistiti. La pere hanno inoltre un’azione diuretica, lassativa e rinfrescante. Tratto da Pere: proprietà nutrizionali e benefici
Questi sono solo alcuni dei buoni motivi per non far mancare dalla nostra dieta questo importante frutto che la natura ci dona nella stagione invernale. Prima però dobbiamo conoscere cosa è un tumore, così possiamo comprendere meglio cosa sono i radicali liberi e perchè sono portatori di tumori, leggendo l’articolo di Salus Nova :

Le cause dell’invecchiamento.

radicali-liberi6L’ossidazione cellulare è la stessa reazione chimica che fa arrugginire un chiodo: ogni volta che respiriamo, l’ossigeno che mettiamo in circolo serve a produrre l’energia necessaria al funzionamento delle cellule. Contemporaneamente, se da una parte si genera energia vitale, dall’altra si formano i radicali liberi.
I radicali liberi sono molecole che perdono un elettrone e così, essendo spaiate, diventano altamente reattive e instabili, pertanto cercano di tornare in equilibrio “rubando” elettroni alle altre cellule, dando inizio a processi lesivi e dannosi per le cellule, come la formazione di un tumore.

Leggi anche l’articolo Cosa fa male alla salute: i 4 killer

radicali-liberi-effettiGli antiossidanti combattono il rischio con un meccanismo semplicissimo: cedono ai radicali liberi l’elettrone che a loro manca, e quindi limitano le reazioni a catena che provocano danni tissutali.
I meccanismi principali con cui un alimento naturale è in grado di rallentare il processo tumorale sono due: uno è quello di inibire la crescita delle cellule cancerose; l’altro è quello di facilitare l’apopotosi, che s’innesca spontaneamente nel nostro organismo in presenza di cellule mutate.
I radicali liberi sono sostanze chimiche altamente reattive che sono formate da processi naturali del corpo ma i loro livelli possono essere aumentate dalle tossine ambientali. In particolare hanno rilevato che i datteri contengono alti livelli di polifenoli, un antiossidante che contribuisce a ridurre il tasso mortalità del cancro). Gli antiossidanti possono essere definiti come tutte quelle sostanze che sono in grado di contrastare le reazioni chimiche di ossidazione che nell’organismo sono provocate dai radicali liberi. Se non intervenissero gli antiossidanti, si produrrebbero in continuazione danni alle strutture cellulari e verrebbe alterato il funzionamento di alcune molecole molto importanti a livello biologico, come le proteine. I composti chimici che formano gli antiossidanti sono per una parte sintetizzati all’interno del corpo e per l’altra assunti attraverso l’alimentazione. Scopriamo, oltre a quali sono, anche quali alimenti li contengono.Gli antiossidanti sono dei composti chimici, che combattono l’azione dei radicali liberi e, quindi, contrastano l’invecchiamento cellulare. Sono in grado di bloccare la catena di reazioni innescata dai radicali liberi.

Leggi anche l’articolo Neuroscienza, frutta e verdura per il cervello

radicali-liberiFra i composti antiossidanti, che l’organismo è in grado di sintetizzare autonomamente, ci sono il glutatione, l’acido urico, la melatonina e l’ubichinolo. Gli antiossidanti alimentari sono, invece, rappresentati dalla vitamina E, dalla vitamina C, dai carotenoidi, dalla vitamina A, da alcuni composti di polifenoli, come i flavonoidi e il resvetarolo, e da alcuni oligoelementi indispensabili per il funzionamento dei meccanismi enzimatici: selenio, rame, manganese e zinco. Rimedi contro l’invecchiamento: alimentarsi con frutta e verdura che contengono alti livelli di polifenoli e potassio: il tè, datteri, uva, agrumi…Gli alimenti che contengono gli antiossidanti sono soprattutto la frutta, gli ortaggi, i cereali (tra cui l’avena, particolarmente salutare per la notevole quantità di fibra solubile, che essa contiene. La fibra solubile è utile per ridurre il colesterolo e per prevenire le malattie cardiache. Inoltre contribuisce a darci un senso di sazietà ed è quindi ideale per la dieta ipocalorica), i legumi (tra cui la Quinoa, molto salutare in quanto permette al nostro organismo di assorbire proteine, senza ricorrere al consumo della carne. La quinoa è ideale da aggiungere alle zuppe).benefici quinoa Gli alimenti che contengono gli antiossidanti sono quindi la frutta, gli ortaggi, i cereali, i legumi, ma anche il cacao, il (in dettaglio più avanti) e il caffè. benefici cioccolatoDunque è l’alimentazione che fa prevenzione, e non solo contro il cancro, ma anche da altri mali, come il diabete, le patologie degenerative come l’Alzheimer, per esempio, ed anche le malattie cardiache in favore del buon funzionamento del cuore, del cervello e di tutti i nostri organi.salute cavolo 2Le crucifere, ovvero cavolfiore e broccolo, cavolo cappuccio, cavolo verza, per esempio, favoriscono l’eliminazione delle sostanze tossiche e sono ricche di due sostanze: il sulforafano, che ha un grande potere protettivo nei confronti di tumori al colon, alla prostata, di leucemia e neuroblastoma e l’indolo 3 carbinolo, che ha dimostrato una efficace funzione contro il rischio di carcinoma alla mammella e più in generale alla crescita del tumore.salute cavoloDa non sottovalutare l’azione di aglio e cipolle. Il primo è ottimo per fluidificare il sangue, aiutare il cuore e prevenire le infiammazioni. Le proprietà dell’aglio in termini di fluidificazione del sangue sono dovute a due sostanze: ajoene e adenosina. Queste ultime sono d’impedimento per il trombossano, un composto che tende a favorire l’aggregazione delle piastrine. L’aglio è proprio un concentrato di proprietà benefiche. L’aglio, abbiamo letto, è un ottimo antifluidificante del sangue e una delle erbe medicinali più antiche e più diffuse (l’aglio è un alimento che può essere considerato un antisettico, utile per combattere le infezioni. L’aglio è un potente antibiotico naturale, essenziale per stimolare le difese immunitarie), che insieme alla cipolla, svolge un’azione preventiva molto efficace contro il tumore dell’esofago, dello stomaco, della prostata (vedi dettaglio più avanti) e la fluidificazione del sangue.
Lamponi, fragole, mirtilli, more sono ricchi di acido ellagico, che impedisce alle cellule tumorali di creare vasi sanguigni da cui nutrirsi.salute asmaLe cipolle abbondano di flavonoidi, i quali possono però perdersi con la cottura. L’adenosina è contenuta anche nella cipolla. Questo ortaggio riesce ad evitare anche che nel sangue si formino i grassi, altra causa che può stare alla base dei coaguli. Le cipolle contribuiscono a tenere sotto controllo il livello di glucosio nel sangue.

Anche la barbabietola rossa, questo tubero, è ricco di antiossidanti e di flavonoidi, molto utili per proteggere l’organismo dall’azione dei radicali liberi, che sono i principali responsabili dell’invecchiamento cellulare. Tra le vitamine contenute, spiccano sicuramente quelle del gruppo B e, in particolare, l’acido folico. Quest’ultimo è utile in gravidanza, per garantire uno sviluppo adeguato del nascituro. La radice di barbabietola e il suo succo sono considerati importanti in caso di anemia. Infatti la ricerca scientifica è riuscita a dimostrare che, bevendo succo di barbabietola rossa, possono migliorare la salute del cuore e la funzione del fegato. Questo ortaggio contiene molti minerali e abbondante vitamina C, che si rivela importante per la riparazione dei tessuti. E’ un’ottima fonte anche di acido folico, che aiuta a prevenire l’anemia.

salute pomiNel pomodoro invece, si trova una potentissima sostanza benefica, il licopene, che ci protegge dal cancro. Ma quando cuocete il pomodoro per fare il sugo di licopene se ne produce fino a cinque volte di più.licopene, antiossidante che attacca i radicali liberi, che possono causare l’innesco di un processo canceroso. Sembra che più il clima è caldo e maggiore è la quantità di licopene contenuto nei pomodori. Sono anche ricchi di vitamina C. Carote, cocomeri e peperoni rossi contengono anche queste sostanze, ma in minore quantità. Gli scienziati in Israele hanno mostrato che il licopene può uccidere le cellule del cancro alla bocca. Un maggior consumo di licopene è già stato collegato ad un ridotto rischio di seno, prostata, pancreas e del colon-retto. (Nota: studi recenti indicano che per il corretto assorbimento, il corpo ha bisogno anche po’ d’olio insieme con licopene). I pomodori contengono licopene. Questa sostanza agisce nella prevenzione dell’ictus e delle malattie cardiovascolari; inoltre riesce a far abbassare il livello del colesterolo e la pressione alta. I pomodori contengono in abbondanza il licopene. Quest’ultimo ha una marcata azione antiossidante. La ricerca scientifica ha sempre insistito su di esso, perché lo ritiene in grado di rallentare la proliferazione delle cellule tumorali. Grazie al licopene il pomodoro riesce a proteggere anche la pelle. Ad accorgersi di come il pomodoro riesca a migliorare la fluidità del sangue sono stati dei ricercatori scozzesi, che hanno svolto uno studio specifico sull’argomento. In particolare, da questo punto di vista, sono ottimi i semi del pomodoro. In base allo studio del Rowett Institute di Aberdeen, il sangue trattato con estratti dai semi del pomodoro si fluidifica rapidamente, con risultati che possono durare anche 18 ore. Tratto da Antiossidanti: cosa sono, a cosa servono e quali alimenti li contengono e dall’articolo 10 cibi che fluidificano il sangue ci sono anche le noci, gli spinaci mentre le mele sono ricche di una sostanza, che si chiama rutina, la quale riesce a intervenire sugli enzimi che vengono rilasciati nel nostro organismo, quando il sangue si coagula all’interno dei vasi sanguigni. salute melaSe mangiamo le mele, riusciamo ad impedire che si accumulino le piastrine e che venga prodotta la fibrina, la proteina coinvolta nella coagulazione. Anche il peperoncino è un ottimo alleato della fluidificazione del sangue. Tutto merito della capsaicina, che agisce soprattutto a vantaggio della circolazione periferica. Anche gli spinaci sono ricchi di vitamina K, che è proprio la sostanza che interviene nella regolazione del processo di coagulazione del sangue, facendo funzionare bene questo meccanismo. Per essere assimilata al meglio, occorrerebbe che il consumo di cibi contenenti vitamina K venisse abbinato con l’olio di oliva. I cibi che fluidificano il sangue rappresentano degli elementi costitutivi dell’alimentazione sana. Quest’ultima è davvero ciò che serve, per risolvere i problemi legati alla circolazione e alla formazione di coaguli. Questo è un aspetto della salute, sul quale incidono in maniera fondamentale le condizioni del nostro benessere, oltre che le caratteristiche genetiche. Tuttavia, attraverso uno stile di vita equilibrato e un regime alimentare adeguato, possiamo davvero svolgere un’azione rilevante in termini di prevenzione, che deve costituire sempre il nostro punto di riferimento.salute mela 2 La frutta secca è ricca di acidi grassi Omega3, che permettono di agire contro l’invecchiamento: in particolare i semi di chia benefici chiae le noci, quest’ultime contengono melatonina, quella sostanza che ci aiuta a dormire bene. Anche il salmone abbonda di omega3 e antiossidanti (fra questi possiamo ricordare l’astaxanthin, che conferisce al salmone il tipico colore rosa) ed è utile all’organismo perchè è in grado di apportare proteine magre.
E come i pomodori sono protettivi le arance (vedi dettaglio più avanti), le mele, le verdure a foglia verde, i peperoni, i finocchi, i carciofi, i funghi, i ravanelli, le erbe aromatiche. E poi le albicocche, i lamponi, l’uva, il melone e l’anguria, la carota, ricca di beta-carotene (la carota, vedi dettaglio più avanti, è una fonte abbondante di magnesio, calcio, rame e zinco. benefit caroteL’ortaggio in questione contiene molta provitamina A, che poi l’organismo trasforma in vitamina A. Il betacarotene, di cui è ricca la radice della carota, fa bene alla pelle, aiuta la crescita delle ossa, la salute della cornea ed è uno dei più efficaci antiossidanti che possiamo trovare in natura).
salute ictusil tè verde: il tè verde riesce ad apportare nel nostro organismo molte sostanze antiossidanti. Si tratta delle catechine, che agisdcono in modo essenziale nella prevenzione dei tumori. Bisognerebbe berne tre tazze al giorno.

uvaLa birra e il vino rosso: senza ovviamente esagerare, il vino rosso, è un prodotto dell’uva, quindi contiene il resveratrolo, un potentissimo immunomodulatore naturale antitumorale. Negli ultimi decenni, il resveratrolo ha dimostrato di avere un’ampia gamma di proprietà farmacologiche. Studi preclinici e clinici suggeriscono come, oltre ad avere effetti cardioprotettivi, può prevenire e rallentare la progressione di molte malattie legate all’età, migliorare la salute e interferire con il processo di invecchiamento per le sue proprietà antiossidanti e antinfiammatorie.Tra i composti fitochimici, di cui parliamo, la famiglia più numerosa è quella dei polifenoli, in grado di rallentare l’ossidazione cellulare. Una classe dei polifenoli è quella dei flavonoidi, ciascuno dei quali agisce stimolando nel nostro organismo reazioni biochimiche, che hanno un grande potere antiossidante, bloccando del tutto i radicali liberi, che nascono dal processo di ossidazione.Tratto da Alimenti antitumorali: la lista degli alleati.

radicali05 I radicali liberi vengono neutralizzati, cioè resi innocui, dagli antiossidanti; se però prevale la produzione di radicali, si viene a creare un danno che, a medio e lungo termine, procura una progressiva usura di corpo e mente, il cosiddetto stress ossidativo, causa dell’invecchiamento e della morte cellulare. I composti biochimici più interessanti dell’uva, da un punto di vista nutraceutico (vedi il significato qualche riga più sotto), sono i fenoli presenti nella buccia e nei semi, composti la cui magistrale gestione nel processo di vinificazione determina la qualità organolettica del vino. Per la salute umana i fenoli sono degli importanti antiossidanti, cioè sono in grado di annullare l’azione dei radicali liberi,  molecole prodotte chimicamente da numerosi processi metabolici,  molto reattivi  a causa della presenza di legami molecolari non stabili e che, quindi, tendono a raggiungere la stabilità legandosi con qualsiasi struttura molecolare che incontrano nell’organismo umano; i radicali liberi  colpiscono soprattutto il DNA, ovvero il patrimonio genetico della cellula, e i mitocondri, le strutture indispensabili per la produzione di energia. Nutraceutica è un neologismo da “Nutrizione” e “Farmaceutica” coniato dal dott. Stephen De Felice nel 1989, indica lo studio di quegli alimenti particolarmente ricchi in composti ad azione farmacologica la cui assunzione può avere un effetto benefico sulla salute dell’uomo. Il mondo scientifico e accademico è sempre più orientato allo studio di questi alimenti. Gli alimenti che sono oggetto di numerosi studi sono le spezie, in particolare il curry a base di curcuma, il cioccolato fondente, i legumi, le brassicacee e l’uva. Quando si parla dei benefici del vino non bisogna dimenticare di dare uno sguardo all’altra faccia della medaglia, cioè che si tratta di una bevanda alcolica il cui uso smoderato può provocare più danni che benefici; maggiormente colpiti sono proprio il sistema cardiocircolatorio e il fegato, soprattutto se gli eccessi sono avvenuti in giovane età. Come sempre la virtù sta nel mezzo: un bicchiere di buon vino a pasto appaga il palato e la salute. Tratto da La salute in un grappolo d’uva

Per quanto riguarda la frutta, dobbiamo ricordare soprattutto i frutti rossi e i mirtilli. Questo gruppo di cibi, nel quale rientrano anche le fragole e le ciliegie, è ricco di vitamina C.benefici ciliegie Il succo di mirtilli rossi, con le antocianine, è un perfetto antibiotico naturale (vedi dettaglio qui sotto), ha la funzione di contrastare la perdita di memoria e la degenerazione delle abilità motorie. I lamponi sono ottimi per contrastare le infiammazioni e per depurare il sangue. Per fare in modo che essi svolgano la loro funzione di abbassare il colesterolo e di proteggere il cuore, se ne dovrebbero consumare 50 grammi al giorno. I mirtilli sono dei frutti ricchi di antocianine e di vitamina C. Grazie a queste sostanze riescono a proteggere i vasi del sistema circolatorio e a contrastare l’aterosclerosi. Anche le antocianine sono delle molecole dal grande potere antiossidante. Infatti i mirtilli hanno delle proprietà antiossidanti, che li rendono dei frutti adatti a combattere i radicali liberi e per esercitare un’adeguata azione di prevenzione nei confronti dell’invecchiamento cellulare. Inoltre sono ricchi di fibre e aiutano la digestione e la motilità intestinale. Il succo di mirtilli nella dieta è utile per dimagrire.salute mirtilliLe fragole sono ricche di antiossidanti, che potrebbero avere un ruolo molto importante nella prevenzione dei tumori. Riescono a svolgere un’azione rilevante contro l’invecchiamento, soprattutto nel combattere i radicali liberi.salute fragoleNella foto sopra puoi leggere i benefici delle fragole

  • kiwi sono ricchi di polifenoli, che proteggono dall’insorgenza delle malattie degenerative. Inoltre i kiwi contengono il doppio di vitamina C rispetto a quella contenuta dalle arance e apportano al nostro organismo la stessa quantità di porassio che assumeremmo attraverso il consumo delle banane.salute kiwiNella foto sopra leggi i benefici e le proprietà del Kiwi
  • .Le arance sono ricche di betacarotene e di vitamina C, micronutrienti utilissimi per prevenire le patologie correlate allo stress e per rafforzare il sistema immunitario.salute aranciaNella foto sopra i benefici e le proprietà dell’arancia
  • L’avocado contiene vitamina E e vitamina A. benefit avocadoInoltre è ricco di potassio, che riesce ad esercitare un’azione di prevenzione contro la ritenzione idrica e l’ipertensione.salute avocadoNella foto sopra i benefici e le proprietà dell’Avocado
  • Un altro frutto che abbonda di antiossidanti è il melograno: in esso sono presenti soprattutto flavonoidi, che proteggono il cuore e le arterie
  • Fra gli ortaggi possiamo ricordare in maniera specifica i broccoli e i cavolfiori, che contengono vitamina C e carotenoidi, in grado di proteggere la vista e di ridurre il rischio di tumori. I broccoli sono salutari grazie all’azione svolta dagli indoli, sostanze vegetali, che si sono dimostrate in grado di ridurre il rischio di incorrere in alcune forme di tumore. I broccoli contengono anche flavonoidi, che sono degli efficaci antinfiammatori, sono anche alimenti ricchi di ferro, calcio, fosforo e potassio. E’ molto alto anche il contenuto di vitamine C e del gruppo B. La prima riveste un’importanza fondamentale nella prevenzione di alcune patologie che interessano il cuore e le ossa come ad esempio l’osteoporosi mentre le seconde aiutano a combattere la sensazione di stanchezza. Tra le proprietà nutrizionali dei broccoli non bisogna dimenticare la presenza di sulforafano che permette di contrastare la crescita delle cellule cancerogene. Per conservare intatte tutte le proprietà, però, è importante consumarli crudi oppure semplicemente bolliti, seguendo qualche regola di cottura dei cibi. Possono essere impiegati per tantissime ricette di primi e secondi. Tuttavia, è bene sapere che esistono alcuni effetti collaterali dei broccoli: il consumo dell’ortaggio, infatti, può causare la formazione di gas all’interno dell’intestino. In alcuni casi si riscontra anche gonfiore addominale o persino indigestione, per la presenza di fibre insolubili. Altro aspetto da tenere ben presente è che il consumo di broccoli aumenta il fabbisogno di iodio dell’organismo, con la possibilità di causare una carenza di questo elemento. I broccoli sono tra i cibi che non dovrebbero mai mancare nell’alimentazione perché vantano ottime proprietà nutritive. Migliorano la circolazione sanguigna mantenendo in buona salute le arterie, svolgendo di conseguenza un’azione di prevenzione contro le malattie vascolari e l’ictus. Contengono sostanze in grado di regolare l’aggregazione delle piastrine e riportare a livelli normali la pressione alta. Rafforzano le difese immunitarie dell’organismo e hanno un’azione benefica anche sul fegato perché contengono composti dello zolfo, utili per disintossicare. A questi benefici si aggiungono altre straordinarie virtù perché sembra che il consumo dei broccoli contribuisca a ridurre la cataratta. Infine, vanno ricordate le caratteristiche antinfiammatorie dell’ortaggio, specialmente per le affezioni del cavo orale. I broccoli presentano numerose proprietà benefiche e ottimi valori nutrizionali. salute cavolo 2Appartengono alla famiglia delle Crocifere di cui fanno parte anche il ravanello e il cavolo. Sono ricchi di sostanze nutritive come sali minerali, vitamine e antiossidanti, capaci di contrastare l’invecchiamento. Alcuni stuti confermano che questi ortaggi possono essere annoverati anche tra gli alimenti antitumorali ma il loro consumo potrebbe causare degli effetti collaterali. salute cavoloAbbiamo scoperto insieme tutte le proprietà e le controindicazioni dei broccoli e cavolo. Tratto da Broccoli: proprieta benefiche e nutrizionali
  • Spinaci: gli spinaci contengono molti antiossidanti, in grado di proteggere la salute degli occhi. Fra questi ci sono la luteina e la zeaxantina. Molti di questi antiossidanti riescono anche a prevenire i tumori. Gli spinaci nell’alimentazione sono utili anche contro il diabete.
  • Anche l’olio extravergine di oliva ha un’azione molto salutare, perché è ricco di vitamina E e di acidi grassi monoinsaturi, che possono proteggere l’intero sistema cardiovascolare. L’olio extravergine di oliva migliora la circolazione sanguigna e fa bene all’apparato cardiovascolare, in quanto tiene sotto controllo il colesterolo e la pressione arteriosa. Agisce anche contro l’invecchiamento cellulare prodotto dai radicali liberi.salute sedanoNella foto sopra i benefici olio extravergine di oliva
  • Il prezzemolo non servirebbe soltanto per dare un sapore più intenso al cibo, ma è ricco di nutrienti essenziali come ferro e vitamina K, oltre che di antiossidanti. Inoltre costituisce uno dei rimedi naturali più efficaci contro l’alitosi.
  • Il limone è ricchissimo di vitamina C. benefit limoneQuesto frutto ha proprietà depurative e disintossicanti e, assumendolo regolarmente, specialmente al mattino quando si è digiuni, aiuta a regolarizzare l’intestino

Leggi anche l’articolo La nutrigenomica: la nutrigenomica è la scienza che ci offre le conoscenze per utilizzare il cibo ed i suoi nutrienti al fine di ottimizzare il nostro terreno biologico da cui emergono salute o malattia. Qual è il cibo giusto? Quali sono i cibi che aiutano l’organismo a lavorare in modo ottimale? Leggi l’articolo e lo scoprirai.

radicali-liberi4 diagramma alimenti (in continuo aggiornamento)

Alimenti Ricchi di:
Calcio Potassio Ferro vitamine principio attivo Magnesio Zinco
avocado si si E, A antiossidanti
melograno si antiossidanti
kiwi si polifenoli
broccoli si si si B1, B2
finocchio si
pistacchi si si
lenticchie si si
banane si si
ceci si B1,B2,B3,B5,B6 si
latte si
latte soia
grano tenero si si si
avena si si B
amaranto si si si
uova si si A,B,D,E si
carota si A beta-carotene si
cioccolato si si polifenoli si
fichi si si A,C polifenoli si
datteri si antiossidanti

Buona riflessione

Leggi anche l’articolo Alimenti fondamentali per la salute ma anche l’articolo Alimentazione sana contro i tumori

Buona Salute

Mirco

Annunci

Un pensiero su “Ecco perchè ci possiamo ammalare

  1. Pingback: Alimenti fondamentali per la salute | Le Recensioni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...