Visita alla Rocchetta del Conte Cesare Mattei in Bologna

Luoghi in Emilia: visita alla Rocchetta Mattei nell’appennino bolognese

immagineNell’appennino bolognese, dopo Sasso Marconi (Bo) verso Pistoia, esiste la Rocca-Castello Mattei, favolosa e stupenda e costruita scavando nella montagna, appartenuta ad un politico dell’800 molto geniale, divenuto poi Conte per i suoi servizi alla chiesa e per le sue imprese per la comunità: il suo nome è Cesare Mattei

copertinaIl “Castello della Pace e dei miracoli” si trova in località Savignano nel territorio di Grizzana Morandi (BO) verso Riola di Vergato (BO) percorrendo la statale Porrettana SS64 dopo Sasso Marconi (BO) e poi deviando verso Riola sulla SP 62: in seguito alla morte della madre, avvenuta a seguito di un tumore, Cesare Mattei si interessò a scoprire le cause che portavano al tumore e a contrastare il suo evolversi. Fu così l’esecutore e divulgatore della medicina alternativa, innovativa per l’epoca, come era la elettromeopatia, associata all’utilizzo di erbe naturali medicinali, che aveva scoperto e sperimentato in modo autodidatta, con la elettrostimolazione

ingressoSono presenti statue che ricordano ed evocano divinità: la stessa costruzione in stile moresco ed orientale serve allo scopo di percepire e amplificare il benessere, infatti Il Conte era una persona geniale che ha intrapreso scelte che hanno influito i secoli successivi

statue che portano a DioNella foto sopra statue evocative mentre nella foto sotto disegni che evocano la presenza di Dio e della pace interiore:

disegni e che evocano DioNella foto sotto particolare della sala con le tre porte, detta anche sala dei 90 particolari:

forme triangolari di paceNella foto sotto l’immagine di Cesare Mattei

cesare matteiLa salita e le scale con una forte pendenza sono volute per testimoniare la sensazione di fatica che portano al paradiso e alla pace: nella foto il secondo ingresso alla sala dei 90 particolari

la salita al paradisoNella foto sotto particolare di scale con forte pendenza che porta nella sala delle arcate divine, che si vedranno successivamente

particolare scaleAltro particolare delle scale

scale del paradisoNella foto sotto la tappa per riprendere fiato e toccare il paradiso: il conte era molto geniale nel coinvolgere la mente umana nel raggiungimento del benessere mentale per sviluppare la giusta energia per fare “vivere” l’organismo e farlo stare bene

paradisoNelle foto seguente la suggestione della mente e degli occhi, però tutto ciò che sembra non è reale

sala del paradisoInfatti le arcate sono realizzate in compensato, i mosaici presenti sono perfettamente dipinti

particolare paradisoIl “paradiso si può raggiungere e vedere dall’alto, come nella foto sotto: il Conte era molto intelligente nel fare raggiungere gli obiettivi di salute mentale e fisica al fine di sviluppare l’energia necessaria all’organismo a vivere serenamente

vista dall'alto raggiungibileL’immagine bellissima del soffitto nella foto sotto, in realtà è un telo dipinto perfettamente, puntellato con quei chiodi che sembrano d’oro:

soffitto sala paradisoNelle immagini seguenti lo splendore del castello

particolare edificioe delle sue facciate

particolare castelloNelle immagini sopra e successive si percepisce il benessere mentale per sviluppare energia per l’organismo, che il Conte sapeva come ottenere, studiando e ragionando con le sue ricerche

particolareMolti malati benestanti venivano qui a curarsi: si sentivano praticamente in paradiso

cortile internoNell’immagine sotto un’altra immagine del cortile interno, spettacolare

particolare cortile internoL’architettura dell’epoca e la sua bellezza nelle foto seguenti:

il tettoNell’immagine sotto la cupola spettacolare:

l'architettura Il paesaggio incantevole nella foto sotto:

paesaggio Altre informazioni le trovi nell’articolo In visita al castello Rocchetta Mattei: come, quando e perchè. Altri aneddoti li puoi trovare anche nell’articolo La Rocchetta Mattei: estro e magia in Emilia con aneddoti e informazioni chiare e precise. Ben scritto. Io ci sono stato ed è proprio come è scritto, mentre le fotografie di cui sopra rendono partecipe il lettore della bellezza di ciò che c’è nella Rocca e che è ottimamente descritto negli articoli evidenziati sopra da Elisa e Cinzia

Buona scoperta

Mirco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...