Ecco perchè scrivo

Curiosità: ecco perchè scrivo e fotografo

Dicono di me: “Sei una persona di pochissime parole ..ma scrive il ” mondo ” con il cuore. L’ho conosciuto prima tramite fb poi diventato anche cliente dell’ Aretè, mi ha sempre stupito per il tempo che dedica nel descrivere i centri benessere e non solo…Attraverso i blog. Pagine e pagine dedicate anche a noi con tanto di dettagli. Non ho mai conosciuto una persona così. E sai Mirco quanto te ne sono grata per il tempo che ci hai dedicato con “amore”

io a verona

io in via Basso Arquar 59 a Verona

Traendo spunto e ispirazione dalla bellissima citazione di Elisa, che puoi leggere qui sotto, mi domando perchè mi piace scrivere e descrivere ciò che vedo con la fotografia, invitando il lettore a condividere ciò che mi è piaciuto con l’ausilio della fotografia: infatti la fotografia immortala un momento della tua vita da rivivere qando vuoi e consigliare, catturando il momento felice e artistico, visto che inesorabilmente si cresce e si invecchia e l’anno dopo non è come l’anno prima:

Sembrerebbe che il solo fine dei miei viaggi sia la conoscenza.
E chiaramente non lo è.
Viaggio perché credo che lo scopo della vita sia la felicità.
Sono convintissima del fatto che ognuno di noi debba cercare ossessivamente quella “cosa” che completa la nostra esistenza.
Cercare, provare, sbagliare fino a che non la si trova. E – una volta che la si è trovata – dedicarle tutta la nostra vita.
Quella cosa per cui nessun sacrificio è veramente tale, quella cosa per cui si rinuncerebbe a tutto il resto senza fare una piega.
C’è sempre qualcosa che dà un senso alla nostra esistenza. C’è anche per i più apatici. Basta saperlo cercare, volerlo cercare.
E’ questo che dovrebbero insegnarci a scuola. Non date, codici, numeri, nomi che dimenticheremo dopo 30 secondi.

Citazione di Elisa dal blog “Con la valigia verde” condivisa da Mirco

Torino, Mirco

io a Torino al Museo del cinema presso Mole Antonelliana

La foto artistica è il mio obiettivo e mettere a conoscenza i posti che meritano di essere conosciuti e vissuti, p’roprio con l’ausilio della fotografia.

I posti rilassanti che visito sono in Italia, perchè in aereo non viaggerò mai. Concludo un’altra bellissima citazione, che condivido in pieno, sempre di Elisa dal blog “Con lavaligiaverde“, di cui sopra e sotto c’è il link:

Ecco perché viaggio.
Per vedere, per comprendere, per scoprire, per ricredermi. Per andare oltre le convinzioni della comfort zone a cui siamo abituati, e contro i pregiudizi di chi crede di conoscere soltanto perché “lo hanno detto al telegiornale”.
O per confermarli, ma sulla base di esperienze che ho vissuto in prima persona.
Viaggio per vedere con i miei occhi, per sviluppare un nuovo modo di guardare.

Citazione, che condivido di persona, di Elisa dal Blog “Conlavaligiaverde

A proposito di viaggi, il cantante Manco Mengoni canta quanto segue, in cui si capisce che l’autonomia fisica e mentale è alla base della convivenza e nell’affrontare ogni viaggio:

‘Così sono partito per un lungo viaggio
lontano dagli errori e dagli sbagli che ho commesso
ho visitato luoghi per non doverti rivedere
e più mi allontanavo e più sentivo di star bene
e nevicava molto però io camminavo
a volte ho acceso un fuoco per il freddo e ti pensavo
sognando ad occhi aperti sul ponte di un traghetto
credevo di vedere dentro il mare il tuo riflesso
le luci dentro al porto sembravano lontane
ed io che mi sentivo felice di approdare
e mi cambiava il volto, la barba mi cresceva
trascorsi giorni interi senza dire una parola
E quanto avrei voluto in quell’istante che ci fossi
perché ti voglio bene veramente
e non esiste un luogo dove non mi torni in mente
avrei voluto averti veramente
e non sentirmi dire che non posso farci niente
avrei trovato molte più risposte
se avessi chiesto a te ma non fa niente
non posso farlo ora che sei così lontana
Mi sentirei di dirti che il viaggio cambia un uomo
e il punto di partenza sembra ormai così lontano
la meta non è un posto ma è quello che proviamo
e non sappiamo dove né quando ci arriviamo
Trascorsi giorni interi senza dire una parola
credevo che  tu fossi davvero lontana
sapessimo prima di quando partiamo
che il senso del viaggio è la meta, è il richiamo
perché ti voglio bene veramente
e non esiste un luogo dove non mi torni in mente
e avrei voluto averti veramente
e non sentirmi dire che non posso farci niente
avrei trovato molte più risposte
se avessi chiesto a te ma non fa niente
non posso farlo ora che sei così lontana
non posso farlo ora’

Mengoni

Buona vita

Leggi anche l’articolo Libere osservazioni

Mirco

Annunci

Un pensiero su “Ecco perchè scrivo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...