Il successo di Sanremo 2016

Musica: il secondo successo del Festival di Sanremo 2016 di Carlo Conti

Non c’è due senza tre: anche l’edizione 2017 avrà la direzione artistica e la conduzione di Carlo Conti, dopo il successo di questa seconda edizione, che risiede nella scelta, come quella del 2015, dei collaboratori che hanno aiutato Carlo nella presentazione dei cantanti in gara e degli ospiti intervenuti

Sanremo-2016-favoriti-Social-Snai-610x280In questa edizione ci siamo divertiti con le imitazioni di Virginia Raffaele (vedi foto sotto e nella foto sopra a sinistra) con le maschere di Carla Fracci, Belen Rodriguez, Sabrina Ferrilli, Donatella Versace.

sanremo virginiaSiamo rimasti colpiti dagli abiti sexi di Madalena Ghene, come nella foto sotto, peccato che lo stilista scelto non era italiano: il miglior vestito è quello che nasconde il più possibile per lasciare spazio alla creatività della persona che lo indossa

sanremo madalina-ghenea-seno-scollaturaOspiti del Festival 2016 erano Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Ellie Goulding, Nichole kidman, il pianista Ezio Bosso, Elisa, Renato Zero.

straordinaria esibizione, abbigliamento da vera star

Ellie Goulding: straordinaria esibizione, voce incantevole

Anche l’esibizione di Ezio Bosso è stata la migliore e commovente:

Foto LaPresse/Matteo Rasero/Federico Guberti 10-02-2016 Sanremo, IM Spettacolo 66mo Festival della Canzone Italiana, Seconda serata nella foto: Carlo Conti, Ezio Bosso Photo LaPresse/Matteo Rasero/Federico Guberti In the photo: Carlo Conti, Ezio Bosso

Foto LaPresse/Matteo Rasero/Federico Guberti
In the photo: Carlo Conti, Ezio Bosso

Testo di Gian Antonio Stella, vedi filmato cliccando sopra sul nome di Ezio Bosso: “Il pianista e direttore d’orchestra Ezio Bosso ha fatto tre grandissimi regali, mercoledì sera, a tutti gli italiani. Il primo: l’esecuzione al pianoforte del suo struggente «Following a bird» («Sarebbe “inseguendo un uccellino” ma in inglese è più fighetto», ha ammiccato ironico) che ha emozionato una platea abituata per decenni alle rime cuore amore.

Il secondo: ha spiegato quanto sia importante, perdendosi all’inseguimento di quell’uccellino, «perdersi per imparare a seguire: perdere è brutto ma non è brutto perdere i pregiudizi, perdere le paure, perdere il dolore» e più ancora ha ricordato quanto la musica conti perché «noi (musicisti) mettiamo le mani ma ci insegna la cosa più importante che esista: ascoltare». Parole bellissime in un paese dove la voglia di ascoltare (la buona musica, i dialoghi teatrali, le opinioni degli altri, le voci di chi è ai margini…) pare di giorno in giorno affievolirsi.

Il regalo più grande, però, è stato il terzo: lo straordinario coraggio, arricchito da una serenità contagiosa qua e là anche allegra, con cui si è offerto a milioni e milioni di italiani in tutta la sua dignitosa fragilità corporale. Non molti di quei milioni di italiani che erano davanti alla televisione, come confermano i numeri di Google fino all’altro ieri, lo conoscevano. Non molti sapevano che Ezio Bosso è stato un «enfant prodige», che a sedici anni teneva già concerti in giro per l’Europa, che per anni ha saputo mischiare più generi musicali, che ha suonato nei più grandi teatri del pianeta, che ha diretto tra le altre le orchestre dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della London Symphony, del Teatro Regio di Torino… Forse ancora meno sapevano che pochi anni fa, nel 2011, fu colpito dalla Sla, la Sclerosi laterale amiotrofica che giorno dopo giorno ha fiaccato i suoi muscoli rubandogli, la stramaledetta, la forza fisica senza riuscire però a fiaccarlo nell’anima”.

sanremo-2016-look-francesca-michelin-682x1024Mi è piaciuta la canzone di Francesca Michielin (vedi foto sopra), arrivata seconda classificata con “Nessun grado di separazione”, ma anche la canzone di Alessio Bernabei con “noi siamo infinito”; la canzone di Neffa, non classificatosi con “Sogni e nostalgia”. Hanno vinto gli Stadio con “Un giorno mi dirai”

Chiara-Dello-IacovoTra le nuove proposte merita sicuramente l’ascolto di “introverso” di Chiara Dello Iacovo e del disco APPENA SVEGLIA

chiaraiacovo 5Nella foto sopra Chiara Dello Iacovo mentre nella foto sotto c’è la copertina del cd:

copertina cd chiara iacovoStampaMirco

Leggi anche la prima edizione di Carlo Conti nel Festival di Sanremo 2015 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...