Appunti di Benessere

Salute: appunti di benessere dal Centro Aretè di Cavalese

  • La differenza nelle strutture la fanno gli stessi clienti con il loro comportamento e soprattutto la professionalità del personale che determina le regole della struttura ed accoglie la nuova clientela spiegando il corretto funzionamento della location e li segue nel percorso benessere. Se un cliente nuovo si trova bene tornerà sicuramente ed effettuerà quel sano passa parola che è il miglior biglietto di marketing per qualsiasi attività. Diversamente se incontra un gruppo rumoroso di affezionados, sicuramente non tornerà
  • Costume si o costume no?:  Buona e semplice alternativa è la biancheria di cotone, il telo di cotone con cui coprirsi o i moderni costumi in Tessuto Non Tessuto (TNT) che molti centri hanno a disposizione dei clienti, tra cui proprio l’Aretè di Cavalese (TN), per questione d’igiene, per permettere una corretta sudorazione, un buon igiene post sauna, ma assolutamente no il costume sintetico e colorato utilizzato in piscina (la motivazione più utilizzata contro il costume, é quella che a una certa temperatura il costume sintetico per piscina rilascia sostanze virtualmente tossiche, tra cui il colorante che caratterizza il costume sintetico. Ciò è vero nel caso sia stato fatto un fissaggio dello stesso senza poi un lavaggio a caldo(caratteristica dei prodotti di scadente qualità).Il problema è che oggi con la delocalizzazione della produzione le ditte (anche le più blasonate) non possono garantire la qualità della lavorazione anche a scanso di un costo elevato dello stesso. Meglio quindi senza, per questione d’igiene,per permettere una corretta sudorazione,un buon igiene post sauna, però buona e semplice alternativa è la biancheria di cotone, il telo di cotone con cui coprirsi o i moderni costumi in Tessuto Non Tessuto (TNT)
  • in parole povere il costume da bagno fa da substrato per la crescita di questi simpatici microorganismi grazie all’adsobimento (scusate sto brutto termine tecnico) e le particelle d’acqua trattenute nella fibra ne facilitano la crescita (infatti I batteri comuni, i saprofiti della pelle tanto per intendervi hanno il loro optimum di crescita a 32°C mentre i lieviti tra cui la famigerata Candida albicasns a 25°C, ma essendo anch’essa un ospite spesso sgradito del corpo umano anche a 32°C vive felice e contenta). stando nudi invece, e sciacquando la panca, il sudore e anche i batteri presenti vengono dilavati via senza possibilità di crescita e moltiplicazione.” … e poi in fondo cosa c’è di più piacevole e di naturale nello stare nudi … Meno preconcetti e più serenità aiutano a vivere meglio. Se non si riesce a essere sereni c’è sempre l’Aretè di Cavalese (TN) dove l’indumento traspirante, che non è il costume da bagno, te lo forniscono.
  • Di Marco Benasseni (BresciaOggi): se la sauna affonda le sue radici nel freddo Nord Europa, per poi arrivare nelle regioni alpine, anche in Italia abbondano praticanti e appassionati. Maestro di che? Di sauna. E in particolare di aufguss, una sorta di danza che si svolge durante i bagni di vapore. In cosa consiste? L’aufgussmeister, il maestro di sauna, utilizza un asciugamano creando delle turbolenze e muovendo verso gli ospiti il vapore generato dal ghiaccio arricchito con oli essenziali e messo a sciogliere sul braciere. La pratica aumenta l’umidità relativa all’interno della sauna e di conseguenza accresce il calore percepito senza aumentare la temperatura. Nel bagno turco le gocce che si creano sulla pelle sono costituite da acqua condensata che evapora rapidamente. Gli oli essenziali presenti nell’ambiente (leggi alcune caratteristiche più sotto), invece, favoriscono il rilassamento e il benessere psicofisico. Semplice, no? Un po’ meno scontato che ci sia gente pronta a sfidarsi per eccellere in questa antichissima pratica. «La passione per la sauna mi accompagna da sempre – spiega Nicola Gozio, ha 30 anni, vive a Concesio e si esercita regolarmente all’Olimpic Sauna di Brescia e all’Imperium di Palazzolo sull’Oglio. – Da tempo sono affascinano dall’aufguss e da circa un anno ho intrapreso il percorso per diventare maestro in questa disciplina, che ora si concretizza con la prima partecipazione al campionato italiano che inizierà sabato a Campo Tures a nord di Brunico». Torneo nel quale i maestri si esibiranno in danze-storie di 12 minuti. «SONO SERVITI cinque mesi per preparare quello che a tutti gli effetti sarà uno show – prosegue – Ho scelto tema, luci e musiche, che restano una parte fondamentale dello spettacolo, senza dimenticare l’importanza dei profumi». Insomma: durante le gare si utilizzano tecniche più avanzate prestando particolare importanza al fattore scenico. Ci sono poi lanci e prese degli asciugamani che non hanno nulla da invidiare ai migliori passi a due di danza.

Le erbe e le essenze hanno effetti benefici sul nostro corpo, ad esempio le ortiche sono un ottimo antiossidante, mi hanno spiegato al centro Aretè dove ho assaggiato anche la tisana all’ortica, al tarassaco e al rosmarino.

orticaL’ortica (vedi foto sopra) è consigliata in caso di convalescenza, denutrizione e di esaurimento, perchè le foglie sono ricchissime di sali minerali, specialmente di silicio, che stimola il sistema immunitario, di fosforo, magnesio, calcio, manganese, potassio e di vitamine A,C e K, che la rendono remineralizzantge, ricostituente e tonificante. La tisana è orribile da bere ma ha i suoi motivi, di cui sopra.

La calendula invece ispessisce la pelle disinfiamma ma brucia (azione lenitiva del rossore e del prurito)

Ribes nero: definito “cortisone naturale”, presenta attività antinfiammatoria

Il tarassaco, vedi foto sotto, oltre ad essere un ottimo depurativo e purificante, è anche il tema e la fonte ispirante per il testo della canzone dei Nomadi a lei dedicata. Infatti la “radice del Tarassaco possiede proprietà depurative, in quanto stimola la funzionalità biliare, epatica e renale, cioè attiva gli organi emuntori (fegato, reni, pelle) adibiti alla trasformazione delle tossine, nella forma più adatta alla loro eliminazione (feci, urina, sudore). Ha quindi proprieta purificanti, antinfiammatorie e disintossicanti nei confronti del fegato favorendo l’eliminazione delle scorie (zuccheri, trigliceridi, colesterolo e acidi urici) rendendo il tarassaco una pianta epatoprotettiva, indicata in casi di insufficienza epatica e calcoli biliari”.

tarassacoNella foto sopra la pianta di Tarassaco, qui sotto il  video e il testo della canzone dei Nomadi:

Raccoglierò in silenzio
un fiore per te
senza svegliarti dal tuo dolce sonno.
Ti lascerò nel tuo campo
pieno di colori
come il giallo del tarassaco.
Riempirò il tuo tempo di parole
che valgono come oro
ora sono vicino
al tuo lento cammino
denso di profumo di rose…
E sono semplici, parole semplici
e salgono a te
e sono semplici, preziose e semplici
e corrono a te…
Raccoglierò i tuoi pensieri
che piangono
Gli asciugherò al vento caldo
d’Africa
Mi ergerò a scudo quando la spada
vorrà colpire
il tuo cuore di sole…
E sono semplici, parole semplici
e salgono a te
E sono semplici, preziose e semplici
e corrono a te…

campane tibetaneLe vibrazioni delle campane tibetane (vedi foto sopra), procurano la sensazione di benessere in quanto vanno ad interagire in alcuni punti vitali del nostro organismo, chiamati chakra: infatti “nelle tradizioni orientali il corpo umano è composto da molti livelli di energia, sia fisici che ‘sottili’. Ci sono 7 chakras principali che sono situati nel corpo e ci sono altri 4 chakras che si trovano 2 nelle mani e 2 nei piedi [questi utilizzati nel kung-Fu – arte marziale che rende come l’acciaio le persone che la praticano) e il Tai Chi (meditazione in movimento che serve per ammorbidire e far fluire l’energia nei meridiani)]. Nelle scuole di arti marziali si pratica il kung fu per dare potenza e il Tai Chi per ammorbidire

chakraI Chakras sono collegati con le ghiandole endocrine, possono bloccarsi per cause emotive, per cattiva alimentazione, cattiva respirazione, per cui gli effetti derivanti dalle vibrazioni e i suoni delle campane Tibetane possono rigenerarti per una settimana o due ma deve essere accompagnato dal tuo aiuto per una corretta alimentazione e  movimento giornaliero di almeno mezz’ora. Maggiori informazioni le trovate nell’articolo Storia Campane di Albino Aries

La Sauna fa dimagrire fra mito e realtà? Uno studio della University of Atlanta e l’Università Cattolica Sacro Cuore di Roma, pubblicato sulla rivista medica J,A,M,A, (la rivista medica più famosa al mondo) ha finalmente svelato l’arcano. In molti siti vengono “reclamizzati” sauna e bagno turco come “metodi” per dimagrire….., in realtà non si può parlare di dimagrimento, ma di “calo di peso” dovuto alla quantità di liquidi eliminati con il sudore; se abbiamo una bilancia digitale lo potete verificare direttamente!

La sauna si basa sul principio dell’ipertermia che obbliga l’organismo alla funzione naturale di regolare la temperatura corporea, e stimolando le nostre ghiandole sudoripare ad espellere liquido (sudore) favorendo l’eliminazione delle tossine, riduce la ritenzione idrica (dovrebbe essere amato dalle donne evita il formarsi della cellulite), abbassa la pressione arteriosa (nel soggetto iperteso diventa momentaneamente normoteso) generare un piacevole stato di rilassamento post trattamento il momento del riposo che genera produzione di endorfine (ormone della felicita) che generano rilassamento psico-fisico, calma l’ansia e genera una sensazione di vitalità ed energia positiva. Il sudore è composto prevalentemente da acqua, sali minerali (sodio, potassio, cloro ed altri), urea e prodotti di scarto dette anche tossine, ma non grasso! In una seduta composta da tre cicli ne eliminiamo oltre un litro.

La Sauna se è effettuata con costanza (3-4 volte alla settimana) riduce il rischio di morte cardiaca improvvisa del 22% e del 63% rispettivamente nei confronti di chi ne fa una sola alla settimana.
Anche la mortalità per tutte le altre cause si riduce del 40% nei più assidui frequentatori della sauna, si consiglia sempre una visita con lo Specialista in Medicina dello Sport eseguendo anche un elettrocardiogramma misurando i propri valori di pressione arteriosa.

La Sauna non andrebbe fatta né a stomaco pieno né a stomaco vuoto. Sarebbe meglio consumare uno yogurt, un po’ di frutta e bere almeno 1 litro di acqua per favorire il processo della sauna almeno un’ora prima. Nel centro benessere si può bere una tisana calda (tiglio,camomilla,ecc.) perché aiuta a sudare o del caffè al ginseng (regolarizza la pressione sanguigna e favorisce il sistema immunitario). Dopo la sauna è obbligatorio bere molti liquidi acqua naturale, succhi di frutta o tisane fredde. Si può concludere comunque affermando che il tempo passato in sauna è comunque “…tempo speso bene”: altre informazioni le trovi nell’articolo Il benessere

Buona salute

Mirco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...