A Forlì la mostra sull’arte decorativa e la cucina di Artusi

Eventi a Forlì: Art Decò. la mostra sull’arte decorativa negli anni ruggenti

A Forlì, fino al 18 giugno 2017 presso i Musei San Domenico (nel centro di Forlì, vedi foto sotto), si tiene la mostra sull’arte decorativa durante gli anni ruggenti in Italia. Art  Decò è il nome della mostra. Nella foto sopra l’opera di Giò Ponti all’ingresso del museo San Domenico

Un gusto, una fascinazione, un linguaggio che ha caratterizzato la produzione artistica italiana ed europea negli anni 20

Il successo di questo momento del gusto va riconosciuto nella ricerca del lusso e di una piacevolezza del vevere

Dieci anni sfrenati, “ruggenti” come si disse, della grande borghesia , mentre la storia disegnava, tra guerra, rivoluzioni e inflazione, l’orizzonte cupo dei totalitarismi

Nell’ambito di una riscoperta recente della cultura e dell’arte (vedi foto sopra) negli anni venti e, segnatamente, di quel gusto particolare gusto definito “Stile 1925” dall’anno dell’Esposizione universale di Parigi dedicata alle Arts Decòratifs, da cui la fortunata formula Art Decò, che ne sancì morfologie e modelli, nasce l’idea di questa mostra

Il gusto decò (decorativo) fu lo stile delle sale cinematografiche, delle stazioni ferroviarie, dei teatri, dei transatlantici, dei palazzi pubblici, delle grandi residenze borghesi: si trattò, soprattutto, di un formulario stilistico, dai tratti chiaramente riconoscibili, che ha influenzato a livelli diversi tutta la produzione di arti decorative, dagli arredi alle ceramiche, dai vetri ai ferri battuti (vedi foto sopra), dall’oreficeria ai tessuti, alla moda degbli anni venti (vedi foto all’inizio dell’articolo) e nei primissimi anni trenta, così come la forma delle automobili, la cartellonistica pubblicitaria, la scultura e la pittura (vdi foto sopra) in funzione decorativa.

Buona mostra

Maggiori informazioni le trovate nell’aricolo Art Decò ovvero arte decorativa

Ristorante Casa Artusi a Forlimpopoli (FC)

Ora andiamo a mangiare al ristorante CasArtusi a Forlimpololi, dopo la visita a Forlì e prima di proseguire per Cesena e la Rocca Malatestiana o per Longiano o prima di proseguire per un’altra meta: cucina di altissimo livello dove la qualità si vede e si gusta

Nella foto sopra e sotto il primo piatto servito su una casseruola con la sorpresa del coperchio e del suo contenuto: passatelli con guanciale e asparagi

Nella foto sopra e sotto il bis di primi con la zuppa di patate ‘di benvenuto’ (nella foto sotto), che ci hanno dato dopo gli antipasti (vedi foto più sotto), a seguire i passatelli con prosciutto di mora romagnola e asparagi, nella foto sopra:

Nella foto sopra la zuppa di benvenuto mentre nella foto sotto l’antipasto: tortino di patate su fonduta, crostino di capperi e culatello, parmigiano fritto e aceto balsamico. Poi per primo ci hanno dato passatelli con prosciutto di mora romagnola e asparagi e per finire dolce ai frutti di bosco e raviolini caldi all’arancia

Infine il dolce nella foto sotto: raviolini caldi all’arancia e pallina di limone con frutti di bosco caldi

Nella foto sotto la storia di CasArtusi, che si trova in via A. Costa 31  47034 Forlimpopoli (FC),  Tel.0543 748049 Martedi chiuso e mercoledì a pranzo

Altre informazioni le trovi nell’articolo Ristorante Casa Artusi a Forlimpopoli

Buon Appetito a Forlimpopoli (FC)

Mirco

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...